Come fondare una compagnia di gestione immobiliare in 6 step thumbnail picture
Di: 
  16 Dec 2022
 573 views

Migliora la gestione, il funzionamento e le entrate della tua proprietà con il sistema di gestione della proprietà di Booking Ninjas

Prenota un incontro
Article

Come fondare una compagnia di gestione immobiliare in 6 step


INDICE DEI CONTENUTI

 

La gestione degli immobili è uno di quei concetti che sembrano abbastanza ovvi e auto-esplicativi, giusto? - Si tratta della gestione di immobili. Abbastanza facile, vero? Sbagliato.

Per il mondo esterno, la gestione immobiliare può essere sminuita a un paio di frasi come: "è la gestione, il controllo, la manutenzione e la supervisione di proprietà immobiliari e fisiche" o "è la supervisione quotidiana di proprietà immobiliari residenziali, commerciali o industriali". Sono sicuro che hai già visto queste definizioni o riformulazioni simili.

Tuttavia, se hai intenzione di avviare una società di gestione immobiliare o di saperne di più su questo settore, avrai bisogno di molto di più di queste blande definizioni.

Questo articolo racchiude tutto ciò che c'è da sapere sulla gestione immobiliare e sulle procedure passo-passo da seguire per avviare una società in proprio. Immergiamoci in questo articolo.

Come si guadagna con le società di gestione immobiliare

Ci sono decine di motivi per cui potresti voler avviare una tua società di gestione immobiliare.

Qualunque sia il motivo, un fattore comune è importante praticamente per tutti: la possibilità di intraprendere questa attività in modo redditizio o meno.

La domanda che sorge spontanea è: come fanno esattamente le società di gestione immobiliare a guadagnare?

La risposta più semplice è che guadagnano addebitando ai clienti diverse spese (legittime). Alcune di queste potrebbero includere

Costo iniziale di installazione

Si tratta della commissione che una società di gestione immobiliare addebiterà per impostare l'account iniziale del proprietario di un immobile con la tua società.

Questa commissione potrebbe includere anche i costi per l'ispezione delle condizioni dell'immobile, nonché i costi per informare gli inquilini che la tua società gestirà l'immobile.

Commissioni di gestione

Si tratta di una commissione standard da addebitare e di solito viene applicata su base mensile. In genere, le spese di gestione sono calcolate come percentuale del totale delle unità in gestione.

Tuttavia, alcune società addebitano una commissione forfettaria che di solito viene calcolata in base alle dimensioni dell'immobile. Si tratta di un importo fisso che deve essere pagato ogni mese, indipendentemente dal pagamento dell'affitto.

Se si adotta il modello a percentuale, si può scegliere di riscuotere la gestione mensile solo per tutte le proprietà quando l'affitto è dovuto, indipendentemente dal fatto che la proprietà sia occupata o meno dagli inquilini. Oppure potresti addebitare il costo quando l'affitto è stato riscosso dal tuo cliente.

La percentuale convenzionale è di solito compresa tra l'8% e il 12%, ma potrebbe scendere fino al 5% per le proprietà con molte unità (perché l'affitto sarà più alto, quindi voi guadagnerete comunque e il vostro cliente pagherà meno. È un vantaggio per tutti).

Spese di manutenzione

Le spese di manutenzione possono essere considerate come semplici attività quotidiane (come la pulizia delle aree comuni, lo smaltimento della spazzatura e della neve e la rimozione delle foglie) o come interventi di riparazione.

Le spese di manutenzione in termini di semplici compiti quotidiani sono solitamente incluse nelle spese di gestione. Per quanto riguarda le riparazioni, ci sono diversi modi di procedere.

Il modo più redditizio è quello di creare un fondo di riserva per le riparazioni. Si tratta di un conto separato in cui il proprietario dell'immobile versa il denaro per le riparazioni necessarie.

Il proprietario può scegliere di autorizzare la detrazione di ogni riparazione dal conto o può lasciare che la tua società utilizzi il conto a sua discrezione. È necessario mantenere un importo minimo in questo conto, che deve essere concordato nel contratto.

Per ulteriori idee su come ottenere maggiori profitti dagli affitti grazie alla manutenzione, consultate il nostro articolo sulla manutenzione degli immobili, essenziale per ottenere maggiori profitti dagli affitti.

In alternativa, puoi dare al tuo cliente l'opzione di utilizzare i propri tuttofare/appaltatori per le riparazioni. Questo metodo potrebbe non farti guadagnare più soldi, ma di sicuro ti fa guadagnare più fiducia.

Spese di sistemazione dell'inquilino

Alcune società di gestione addebitano una commissione separata per la sistemazione di un inquilino nella proprietà del cliente.

Questo compenso può essere riscosso sotto forma di tassa di iscrizione o di canone di locazione. Il canone di iscrizione significa che si addebita un anticipo e poi, dopo il pagamento del cliente, si trova un inquilino prima della scadenza del contratto. Il canone di locazione viene riscosso dopo che l'inquilino si è trasferito.

In entrambi i casi, la tariffa è destinata a coprire i costi associati al marketing, alla presentazione e allo screening dei potenziali inquilini, alla stesura del contratto di locazione e al completamento dell'ispezione per il trasloco. L'unica differenza è il momento in cui il cliente effettua il pagamento.

Naturalmente, la riscossione delle spese di sistemazione dell'inquilino sotto forma di canone di locazione è più interessante per la maggior parte dei clienti, perché in questo modo devono pagare solo quando guadagnano in termini di affitto da un nuovo inquilino. Le spese di sistemazione dell'inquilino variano in genere da 199 dollari al 50% del primo mese di affitto.

Tasse di iscrizione

L'addebito di questa tassa potrebbe far guadagnare alla vostra società di gestione immobiliare un sacco di soldi, ma comporta uno o due inconvenienti.

Il funzionamento di una tassa di iscrizione consiste nell'addebitare ai potenziali inquilini un prezzo fisso, magari di 20, 40 o 50 dollari, per visionare l'immobile.

Quindi, se una società di gestione addebita una tassa di iscrizione di 50 dollari e un immobile attira 5 potenziali inquilini in un giorno che sono interessati a visionarlo, si tratta di 250 dollari guadagnati in un giorno.

In un lungo periodo di tempo, le società di gestione immobiliare potrebbero ottenere da questa attività entrate mensili equivalenti o superiori alle spese di gestione.

Il contro è che l'aggiunta di una tassa per visionare una proprietà o semplicemente per compilare una domanda potrebbe essere una barriera non necessaria che potrebbe rallentare il processo di affitto. Voglio dire, pagheresti 50 dollari solo per vedere un immobile? Probabilmente no.

Tuttavia, molte persone pagherebbero una tassa per presentare ufficialmente la domanda dopo averla visionata. Se non ti senti sicuro nel far pagare le visite, prova a far pagare i potenziali inquilini che hanno visitato gratuitamente l'immobile e che sono interessati a fare il passo successivo per candidarsi.

Tasse di mora

Si tratta di un'opzione piuttosto ridicola, ma tecnicamente è ancora un modo per far guadagnare le società di gestione immobiliare. È possibile addebitare una tassa di mora supplementare agli inquilini che non pagano l'affitto alla scadenza. Le spese di mora non vengono addebitate all'inquilino, ma al tuo cliente.

Alcune società di gestione immobiliare sono in grado di farlo: buon per loro, ma è consigliabile non farlo.

Trarre profitto dai ritardi nei pagamenti dell'affitto a spese del proprio cliente è una cosa losca. Soprattutto se è stata la tua società a procurare l'inquilino.

Quindi, se da un lato è bene sapere che questa è una cosa che si può fare per guadagnare di più, dall'altro è bene sapere che comporta il rischio di perdere la fiducia del cliente nei tuoi confronti.

Commissioni aggiuntive

Ecco alcune altre spese che si possono applicare in aggiunta alle spese di gestione:

  • Ispezioni all'ingresso e all'uscita
  • Fotografia e video da utilizzare per la promozione
  • Spese di marketing su Internet
  • Spese di sfratto
  • Spese al di fuori delle normali mansioni
  • Spese per richieste di risarcimento da parte dell'assicurazione

Tassa di risoluzione anticipata

Infine, la tassa di risoluzione anticipata. Devi tutelare te stesso. Se il tuo cliente rompe il contratto in anticipo, deve pagare una commissione di risoluzione anticipata o potresti portarlo in tribunale per violazione del contratto.

La gestione immobiliare è redditizia?

Con l'elenco infinito di commissioni che potrebbero essere generate dalla gestione immobiliare, si potrebbe iniziare a considerarla come uno schema per fare soldi a palate. Ma è davvero un'attività redditizia?

Per ottenere un reddito ragionevole per il tuo stipendio e per i tuoi dipendenti, dovrai avere almeno 60-75 unità in gestione.

La gestione immobiliare può essere un'attività molto redditizia se si ha la giusta etica del lavoro e un sistema solido. Ci sono molte aree da cui generare molteplici profitti e l'unico modo per farlo correttamente è lentamente.

Come avviare una società di gestione immobiliare

Se sei rimasto colpito da ciò che comporta la gestione immobiliare e da come puoi guadagnare con essa, potresti pensare di avviare una tua società. Avviare un'azienda, soprattutto se così delicata, può sembrare spaventoso o intimidatorio.

Ecco una guida passo passo su come iniziare il tuo percorso in questa nicchia.

Fase 1: creazione di una società di gestione immobiliare

Piani aziendali di gestione immobiliare

Un business plan è una panoramica della tua attività di gestione immobiliare e illustra i valori fondamentali della tua azienda, le strategie e il piano di crescita per il prossimo futuro. Illustra gli obiettivi aziendali e la strategia per raggiungerli. Include anche ricerche di mercato a sostegno dei tuoi piani.

Alcuni dei contenuti che dovrebbero essere inclusi nel business plan sono:

  • Riassunto esecutivo
  • Descrizione dell'azienda
  • Prodotti e servizi
  • Piano di marketing
  • Piano operativo
  • Piano di gestione
  • Piano finanziario/proiezioni

Puoi utilizzare il nostro modello gratuito di business project management per creare il tuo.

Certificazione di gestione immobiliare

Nella maggior parte degli Stati, i gestori di immobili devono essere in possesso di una licenza di intermediario immobiliare o essere agenti immobiliari autorizzati alle dipendenze di un intermediario.

Non esistono requisiti formali per la certificazione della gestione immobiliare; tuttavia, diverse organizzazioni offrono certificazioni di appartenenza.

Se sei interessato a ottenere una certificazione, ecco un elenco di certificazioni da prendere in considerazione:

  • Associazione internazionale dei proprietari e gestori di edifici (BOMA)
  • Istituto di gestione immobiliare (IREM)
  • Associazione nazionale degli appartamenti (NAA)
  • Associazione nazionale dei gestori di immobili residenziali (NARPM)
  • Associazione nazionale di gestione immobiliare (NPMA)
  • Professionista nazionale della locazione di appartamenti (NALP)
  • Gestore di appartamenti certificato (CAM)
  • Gestore immobiliare certificato (CPM)
  • Master Property Manager (MPM)

Per comprendere i requisiti di gestione immobiliare in base alla tua area geografica, consulta le leggi sulla gestione immobiliare per ogni stato.

Licenza di gestore immobiliare

Come già detto, per creare una società di gestione di progetti, è necessario possedere una licenza di mediatore immobiliare o di agente immobiliare.

In alternativa, si può semplicemente assumere un property manager esperto e abilitato. Non tutti gli Stati richiedono una licenza per i gestori immobiliari.

Tuttavia, prima di creare la tua società di gestione immobiliare, assicurati di verificare se il tuo Stato richiede una licenza di gestore immobiliare. In caso affermativo, assicurati di avere la licenza per esercitare la professione nel tuo Stato.

Determinare l'entità legale dell'azienda

Il passo successivo è quello di stabilire un'entità legale per la tua azienda. Ciò significa che dovete determinare il tipo di entità legale con cui vuoi operare. Questo determinerà le tasse da pagare, le proprietà per gli investimenti e le pratiche da presentare.

Esistono quattro tipi di strutture giuridiche per un'impresa

  • Impresa individuale: Significa che sei responsabile dei profitti e dei debiti dell'azienda. È la struttura aziendale più semplice.
  • Società: Le società possono possedere proprietà e sono tenute a pagare le tasse.
  • Società di persone: Una partnership è una responsabilità condivisa tra due o più persone che sono responsabili di un'attività commerciale.
  • Società a responsabilità limitata (SRL): Questa struttura legale consente ai proprietari di limitare la responsabilità personale. Tuttavia, devono comunque pagare le tasse.

In genere, la maggior parte delle società di gestione immobiliare opera come società a responsabilità limitata (SRL). È consigliabile collaborare con il proprio consulente legale per avere la migliore idea della struttura da seguire.

Fase 2: organizzare le finanze

La parte successiva e più importante dell'avvio di un'attività di gestione immobiliare riguarda le finanze. È necessario considerare le entrate e le uscite.

Per farlo correttamente, è necessario impostare la contabilità della proprietà.

Impostare la contabilità degli immobili

Per un'attività nuova di zecca e per quelle meno scalabili, Excel o un altro foglio di calcolo sono assolutamente all'altezza del compito, ma per la gestione immobiliare? Assolutamente no.

Hai bisogno di un metodo che ti permetta di seguire ogni transazione e di registrare facilmente i pagamenti da parte dei residenti e dei proprietari dell'associazione.

Il modo più efficace per gestire le finanze è quello di dotarsi di un software di contabilità per la gestione degli immobili.

Per ottenere il meglio dal software di contabilità ed essere certi che sia in grado di fare ciò che vi serve, è meglio iscriversi a una prova gratuita, se disponibile.

Suggerimenti: Prova gratuitamente il software di contabilità Booking Ninjas

Conoscere le spese da sostenere

Ciò significa che occorre comprendere le diverse spese che comporta l'avvio di una società di gestione immobiliare.

Queste spese includono

  • Licenza commerciale
  • Acquisto delle attrezzature iniziali
  • Spese per il software di gestione immobiliare e di contabilità
  • Programma di assistenza contabile
  • Sito web, e-mail e centro di apprendimento
  • Spese per stipendi e salari

Le spese possono variare in base alle tue esigenze specifiche. La conoscenza delle spese da sostenere giocherà un ruolo fondamentale nella previsione delle entrate.

Previsione delle entrate

La previsione delle entrate è una parte essenziale della pianificazione aziendale. Devi sapere approssimativamente quanto puoi guadagnare durante l'anno, il flusso di cassa previsto e la crescita che la tua azienda potrebbe avere negli anni più vicini.

Per elaborare la previsione delle entrate, è necessario fare una ricerca approfondita. Procurati i dati dei concorrenti che si trovano in una fase di crescita simile a quella della tua azienda, prevedendo le tendenze stagionali e altri periodi di aumento delle entrate.

Puoi anche utilizzare casistiche di settore, rapporti e altre fonti di dati per la compilazione. Guarda oltre i costi regolari e stima il totale delle spese occasionali.

Fai delle stime anche per i costi occasionali e per le spese varie. Pianificando i costi più elevati e le spese impreviste con un bilancio in attivo, ci si prepara al peggio.

Fase 3: far decollare l'attività

Una volta sistemati il business plan e le finanze, è ora di passare a far decollare l'attività e metterla in moto.

Il primo passo è la creazione del team giusto.

Team di gestione immobiliare

Non si può assumere una persona qualsiasi per gestire gli immobili ed è per questo che le aziende di successo assumono bene. La prima domanda da porsi è: quali sono i ruoli da ricoprire?

Ecco alcuni dei compiti tipici che si presentano e che necessitano di uno staff per essere svolti:

  • Riscossione degli affitti
  • Adattare i termini del contratto di locazione, se necessario
  • Ricerca e selezione di nuovi inquilini
  • Redigere contratti di locazione conformi alla legge
  • Sfrattare gli inquilini se necessario
  • Esecuzione di riparazioni in loco
  • Manutenzione della proprietà e degli spazi verdi
  • Eseguire la contabilità e mantenere l'organizzazione

Ricorda che per una start-up non è certo necessario assumere una persona per ogni compito. Iniziare con un piccolo team è sempre più redditizio, quindi la chiave è trovare persone altamente efficienti.

La domanda successiva è: con che tipo di persona si può lavorare dal punto di vista caratteriale? Non fraintendermi, le qualifiche elevate sono ottime, ma sai cosa è ancora meglio? La personalità. È consigliabile non concentrarsi troppo sulle competenze tecniche.

Come dice il proverbio: "Assumi per la personalità, forma per le competenze".

  • Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a costruire il vostro team completo:
  • Avere un grande appaltatore a disposizione 
  • Implementare un sistema di organizzazione
  • Scegliere un software di gestione immobiliare facile da navigare
  • Costruire un team che abbia una mentalità di servizio al cliente

Il software di gestione immobiliare di cui hai bisogno

La tecnologia aiuta i gestori immobiliari a gestire le loro proprietà in modo redditizio. Ecco perché è uno degli strumenti necessari per costruire una società di gestione immobiliare di cui si è sicuri.

È possibile automatizzare la maggior parte dei processi legati alla gestione degli immobili. Un ulteriore vantaggio è che l'uso del software giusto può aiutarti a ridurre il numero di personale da assumere, facendoti risparmiare tempo e denaro.

Esistono vari software e applicazioni che si possono installare sui computer dei dipendenti e che possono gestire compiti isolati come la collaborazione, la contabilità e così via, ma il metodo migliore è quello di ottenere un software di gestione immobiliare tutto in uno, che gestisca tutti i compiti automatizzabili da un'unica piattaforma.

 

Fase 4: Marketing della società di gestione immobiliare

La migliore e più completa società di gestione immobiliare potrebbe essere ignorata se non viene commercializzata correttamente.

Di seguito sono riportate le strategie di marketing garantite per mettere la tua azienda in prima linea sul mercato:

  • Un adeguato branding e sviluppo del vostro sito web
  • Utilizzo dell'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)
  • Marketing dei contenuti
  • Investire in pubblicità pay per click (PPC)
  • Marketing via e-mail (e re-marketing)
  • Marketing video
  • Marketing sui social media

Fase 5: ottenere la prima proprietà

Piattaforma dei prezzi della gestione immobiliare

Nella sezione "Come guadagnano le società di gestione immobiliare" di questo articolo, abbiamo approfondito le tariffe e i servizi comuni che possono offrire per aumentare le entrate. Prima di ottenere la tua prima proprietà, devi sviluppare una piattaforma di prezzi.

Hai mai sentito parlare della strategia dei prezzi a tre livelli? Si tratta semplicemente di offrire ai clienti tre opzioni di prezzo sotto forma di pacchetti.

Ora, con i servizi e le tariffe comuni menzionati in precedenza in questo articolo e anche con i servizi aggiuntivi, puoi sviluppare i pacchetti di prezzi per i tuoi clienti in base a questi.

Un esempio di società di gestione immobiliare che ha fatto questo alla perfezione è Real PM gold. Puoi dare un'occhiata alla loro struttura dei prezzi per trarne ispirazione, ma assicurati di svilupparne una tu stesso e di tenere in considerazione il tuo mercato.

Contratti di gestione immobiliare

Il termine contratto significa un grande impegno. È il momento in cui si fa o si rompe. La clausola finale.

Gli operatori del settore della gestione immobiliare di solito si riferiscono ai contratti come "contratti di gestione immobiliare" o "contratti di agenzia di gestione" e tutti significano la stessa cosa.

Cosa succede quando i tuoi contratti sono pieni di scappatoie che ti riguardano o che danneggiano in qualche modo il tuo cliente?

Non è il caso di scoprirlo nel modo peggiore. Non essere mai negligente nella creazione dei documenti contrattuali. Anche se non leggiamo mai i termini e le condizioni quando installiamo un'applicazione, è meglio credere che il tuo cliente leggerà i tuoi contratti più e più volte.

Ecco alcune delle cose che cercheranno e che dovresti assicurarti di coprire in modo appropriato:

  • Servizi e tariffe
  • Durata del contratto
  • Clausola di risoluzione
  • I servizi forniti e le rispettive responsabilità

Fase 6: Creare l'esperienza per il cliente

L'esperienza per il cliente si riferisce all'esperienza di permanenza di un ospite all'interno di un edificio. I gestori di immobili più accorti sanno che la loro responsabilità comprende la creazione di un'esperienza positiva per gli ospiti.

Alcuni dei vantaggi derivanti dalla creazione di un'esperienza positiva per i clienti includono

  • Aumento dei tassi di rinnovo dei contratti di locazione
  • Tassi di affiliazione più elevati → tassi di occupazione più alti
  • Massimizzazione del reddito operativo netto (NOI)
  • Residenti fedeli, comunità affiatate e recensioni migliori.

Ecco 3 modi per creare un'esperienza positiva per i residenti:

Esperienza e servizi

Quando decidi quali servizi includere in una proprietà, devi considerare i comportamenti, le preferenze e i dati demografici dei clienti del tuo mercato di riferimento.

Gli ospiti desiderano servizi che garantiscano la loro sicurezza, contribuiscano al comfort quotidiano e semplifichino l'equilibrio tra lavoro e vita privata. Tra i servizi più richiesti dai residenti nel 2021 ci sono spazi di coworking, sistemi di gestione dei visitatori e spazi all'aperto.

Gestire reclami, richieste e controversie

Occuparsi rapidamente dei problemi significa consolidare i rapporti con i clienti e i loro inquilini.

L'assunzione di giardinieri e addetti alle pulizie professionisti e un modo semplice per gli inquilini di comunicare le loro richieste e controversie dimostrano che hai a cuore il loro benessere.

Quando intervieni per una riparazione, assicurati di informare gli inquilini con largo anticipo. Invia i dettagli relativi all'entità e alla tempistica delle riparazioni o dei progetti imminenti per limitare le interruzioni a sorpresa e la frustrazione degli inquilini.

Piani di emergenza

Puoi preparare al meglio i residenti fornendo loro un piano dettagliato di risposta alle emergenze.

Se ti trovi in un'area caratterizzata da insicurezza, potresti voler pianificare come gestire la violenza di quartiere o le rapine. Oppure, in un'area in cui si verificano frequentemente disastri naturali come uragani o terremoti, potresti voler organizzare delle esercitazioni.

H2: Quanto costa avviare un'attività di gestione immobiliare? (Parola chiave secondaria)

I bassi costi iniziali della gestione immobiliare la rendono interessante come nuova idea imprenditoriale. Non sono necessarie qualifiche accademiche. Secondo AppFolio, le spese di avviamento variano da 2.000 a 10.000 dollari e si può iniziare l'attività con pochissima o nessuna esperienza. L'esperienza nel settore immobiliare è vantaggiosa ma non necessaria.

Queste cifre sono molto relative e l'avvio di un'attività di self storage può costare molto di più, soprattutto se su scala più ampia.

È anche possibile avviare una società di gestione immobiliare da zero e possedere un franchising.

Ad esempio, i costi di investimento per una società di gestione immobiliare in franchising nota come All County® Property Management vanno da 72.450 a 104.400 dollari, il che li rende relativamente accessibili ma non così bassi come le cifre riportate nel primo paragrafo.

Questa cifra si basa su una commissione iniziale di 45.000 dollari per l'affiliazione, più una gamma prevista di 27.450-59.400 dollari per i costi di avviamento e i costi operativi correnti. Inoltre, i costi iniziali possono essere notevolmente inferiori se si dispone già di un ufficio.

Costi stimati:

L'affitto di un ufficio è senza dubbio l'aspetto più importante che incide sui costi di avviamento di una società di gestione immobiliare. La seguente stima di "Profitable Ventures" dovrebbe servire come riferimento per l'avvio di un'attività di gestione immobiliare di piccole e medie dimensioni:

  • L'intero costo di costituzione dell'impresa è stato di 750 dollari.
  • L'assicurazione di responsabilità civile, le licenze e i permessi costeranno 2.500 dollari.
  • La somma di 40.000 dollari è necessaria per l'acquisto di un ufficio adeguato con spazio sufficiente per sei mesi (inclusa la nuova costruzione della struttura).
  • Il prezzo per l'allestimento dell'ufficio (compresi mobili, telefoni, schedari, computer, fotocopiatrici, fax e altri dispositivi) è di 5.000 dollari.
  • Il lancio del sito web ufficiale costerà 600 dollari.
  • Il budget per pagare le bollette dell'energia elettrica e almeno due collaboratori per tre mesi: $10,000
  • Biglietti da visita, insegne, pubblicità, promozioni e altri costi aggiuntivi ammontano a 2.500 dollari.
  • Costi aggiuntivi: 1.000 dollari

Finanziamento della tua attività di gestione immobiliare

Se decidi di creare una società di gestione immobiliare di dimensioni decenti, potresti non aver bisogno di molto denaro, ma se vuoi lanciarla su larga scala, dovrai senza dubbio ottenere il capitale di avviamento necessario.

Se intendi lanciare la tua attività di gestione immobiliare su scala significativa, avrai bisogno di uno spazio adeguato per l'ufficio, di forniture per l'ufficio e di denaro da accantonare per pagare il personale e le bollette per almeno tre mesi. In sostanza, dovrai raccogliere i tuoi fondi per l'avvio dell'attività.

La stesura di un solido business plan è una delle prime considerazioni, se non la più importante, da fare quando si cercano finanziamenti per la propria impresa.

Potresti non aver bisogno di impegnarti troppo per convincere amici, investitori e conoscenti a investire nella tua azienda se hai già una strategia/un piano aziendale solido e pratico.

Ecco alcune delle possibilità che potresti esaminare mentre cerchi fondi per l'avviamento della tua società di gestione immobiliare:

  • Acquisire fondi dai propri risparmi e attraverso la vendita dei propri beni e proprietà.
  • Ottenere finanziamenti da partner e investitori.
  • Presentare una richiesta di prestito alla banca o alle banche.
  • Presentare il proprio business plan e richiedere sovvenzioni per l'attività, fondi di avviamento e fondi di avviamento a gruppi di donatori.
  • Chiedere ad amici e parenti prestiti agevolati come fonte.

Modelli di business della gestione immobiliare (parola chiave secondaria)

Se ti sembra un argomento di tuo interesse, puoi chiederti in che modo l'attività di gestione immobiliare genera entrate. Esistono quattro modelli di business comuni che una società di gestione immobiliare può scegliere di utilizzare.

A seconda delle circostanze, è possibile adottare un mix di queste configurazioni. Di seguito sono riportati alcuni dei modelli di business che i gestori immobiliari possono utilizzare:

Affitto in percentuale:

È il tipo di accordo più tipico. Per dare alla società di gestione il permesso di affittare gli appartamenti, il proprietario stipula un accordo con essa. In genere, l'azienda trattiene circa il 5% e il 20% dell'affitto mensile e fornisce il resto al proprietario.

In questo tipo di configurazione è frequente che il proprietario di casa non sia nemmeno a conoscenza di chi siano gli inquilini. Questo concetto è particolarmente utile perché non si deve pagare se non c'è un inquilino.

Tasso fisso:

Come suggerisce il termine, si tratta di una somma fissa che viene pagata all'azienda ogni mese in cambio dei suoi servizi. Quando l'edificio o il terreno sono vuoti, si ricorre a questo tipo di strategia commerciale.

Il gestore immobiliare sorveglia la proprietà per evitare potenziali vandali, ladri o abusivi. Viene pagato un importo forfettario, poiché non c'è un affitto da cui dedurre una percentuale.

Affitto garantito:

Un'altra opzione è il contratto di "affitto garantito", meno popolare rispetto a una percentuale di affitto o a un tasso fisso. In questo tipo di accordo, la società subaffitta l'immobile a terzi per un costo maggiore, pur pagando al locatore un prezzo mensile stabilito. L'ammontare delle entrate della gestione immobiliare distingue i due tipi di accordo.

Ricavi condivisi:

Questo tipo di accordo è più frequentemente utilizzato in ambito commerciale. Una percentuale del reddito generato dall'utilizzo dei locali del locatore da parte dell'impresa di gestione immobiliare, come ad esempio un punto vendita, viene divisa con il locatore.

Bonus: Gestione degli immobili

  • Linea di conduzione (processo per ottenere residenti di alta qualità)
  • Ecco 5 modi per mantenere la vostra riserva di inquilini:
  • Automatizzare il più possibile
  • Investire in contenuti e foto
  • Costruire una lista di e-mail e automatizzare la newsletter
  • Inserire le proprietà sulla mappa
  • Migliorare la propria reputazione online

Utilizzare un software di gestione immobiliare per ottenere un risultato migliore.

Ciò automatizza il processo di generazione dei contatti e riduce la maggior parte del carico di lavoro.

Conformità della gestione immobiliare

La conformità rientra solitamente in una delle tre categorie:

  • Conformità finanziaria
  • Standard fisici della proprietà e manutenzione
  • Relazioni con gli inquilini

Checklist per l'avvio della gestione immobiliare

Potresti comprendere la teoria dell'avvio della tua società di gestione immobiliare, ma è facile che ti sfuggano alcune cose mentre il processo è in corso.

Per assicurarti di affrontare tutto ciò che deve essere affrontato, utilizza una checklist.

Questa checklist per l'avvio di una società di gestione immobiliare è un riepilogo delle fasi necessarie per costruire una società di gestione immobiliare nel modo giusto.

Migliora la gestione, il funzionamento e le entrate della tua proprietà con il sistema di gestione della proprietà di Booking Ninjas

Prenota un incontro

WhatsApp Us

WhatsApp Us